Published On: Maggio 24, 2022717 words3,6 min read

Ciao a tutti!

Oggi sentivo il bisogno di creare qualcosa per rilassarmi e – come alcuni di voi già sanno – per me il cardmaking è liberatorio!

Qui potete vedere il video della realizzazione e sotto al video trovate la spiegazione passo-passo e la lista dei materiali che ho utilizzato.

Sono partita da un pezzo di carta da Mixed Media di Vicki Boutin tagliata a 6,75“ X 6,75” (circa 17 X 17 cm) ed ho creato degli “spatasci” (macchie) con tre Distress Oxide di tre diverse gradazioni di giallo (scattered straw, mustard seed e fossilized amber). Ho asciugato la base con l’embosser e ho ripetuto l’operazione fino a quando non ero soddisfatta del risultato finale.

Una volta creata la base, ho deciso di usare lo Stencil Honeycomb Hex con i Distress Oxide Wild Honey e Spiced Marmalade per creare una texture “vedo non vedo” e riempire alcune zone dello sfondo. Per stendere gli Oxide ho usato un ink blending brush (pennello da sfumatura).

Successivamente ho passato la polvere antistatica su tutto lo sfondo per preparare la base all’embossatura a caldo. Ho scelto due timbri della plancia Bee Happy di Visible Image e – con l’aiuto di un blocco acrilico e il tampone Versamark – ho realizzato delle timbrate in vari punti e ho poi ho ricoperto le timbrate appena fatte con la polvere da embossing Gold della Ranger Ink e ho asciugato il tutto con l’embosser.

Dopo aver creato la base per la mia card, ho timbrato sugli avanzi di carta da mixed media – con l’ausilio di una stamping platform – i restanti timbri della plancia Bee Happy e due Margherite della plancia Daisy Grunge, il tutto con il tampone Versafine.

Una volta asciugato l’inchiostro ho deciso di embossare solo le ali delle apine e ho quindi applicato il Versamark solo sulle ali e poi le ho embossate con la polvere da embossing nera della Ranger.

Ho scelto di embossare le ali perché mentre timbravo le apine ho pensato che sarebbe stato bello colorare le ali con dei pigmenti in polvere e coprirle poi con delle drops trasparenti e l’embossatura mi avrebbe creato un rilievo e reso più semplice l’operazione.

Una volta embossate le ali, ho messo un po’ di pigmento in polvere nel colore Copper Splash su una tavolozza, ho spruzzato un po’ di acqua e con un pennello tondo nr. 2 ho colorato le ali delle apine, asciugando con l’embosser tra una passata e l’altra, per intensificare il colore in alcuni punti. Ho poi ritagliato a mano le apine e deciso di colorarne il corpo con la stessa tecnica utilizzando un pigmento in polvere giallo.

Nel frattempo, ho ritagliato anche una delle margherite timbrate precedentemente e l’ho tagliata a metà ed ho deciso di scurire i bordi della base creata inizialmente usando il Distress Oxide Black Soot ma, non contenta del risultato finale, ho usato il paper distresser per dare un aspetto “rovinato” i bordi della base e alle margherite.

Ho assemblato la card incollando le margherite sui bordi laterali e colorandone il centro con gli stessi pigmenti usati per colorare le apine.

Ho poi aggiunto delle goccioline su tutta la card, comprese le margherite, sempre con gli stessi colori. Ho timbrato il sentiment (messaggio) con il Versafine ed ho incollato le apine con il biadesivo spessorato.

Per concludere ho ricoperto le ali delle apine con il glossy accent ed ho aggiunto qualche gocciolina qua e là a simulare della rugiada o del miele.

Una volta asciugatosi il tutto, ho creato una base per card bianca 7”x7” (circa 18 x 18 cm), vi ho incollato una mattatura nera leggermente più piccola e poi vi ho incollato sopra la card. Per riprendere il nero della mattatura ho deciso di aggiugere qualche gocciolina nera.

Personalmente mi sono divertita tantissimo a creare e sperimentare con questa card! Spero vi possa essere di ispirazione!

un abbraccio e a presto 😊

Chiara

PRODOTTI UTILIZZATI:

Leave your comment

Related posts